Latino

Clipnotes - Appunti e videolezioni

Nascita della letteratura latina

Ti sei mai chiesto quando i Romani abbiano iniziato a interessarsi di letteratura? Relativamente tardi: se infatti posizioniamo la nascita di Roma nel 753 a.C., non troviamo fonti dirette o indirette che ci suggeriscano che la letteratura romana sia iniziata prima del 240 a.C. Per farvi un idea nel 240 a.C. i Greci stavano vivendo …

Clicca qui per condividere!

Supino

Cos’è il supino? Esso è un particolare sostantivo verbale della quarta declinazione: presenta solo due casi, l’accusativo in -um e l’ablativo in -u. Il supino in -um Detto un po’ impropriamente supino attivo, il supino in -um assume il valore dell’antico accusativo di direzione. Per questo motivo si trova in dipendenza da verbi di movimento …

Clicca qui per condividere!

Perifrastica attiva

Come si forma la perifrastica attiva? La coniugazione perifrastica attiva è composta dal participio futuro concordato con il soggetto e il verbo sum (essere). Perifrastica attiva= soggetto+participio futuro+ sum Il nome “perifrastica” deriva da perifrasi, in quanto è una costruzione formata da un giro di parole (participio futuro + sum). Si dice attiva dal momento …

Clicca qui per condividere!

Ablativo assoluto

Sapete riconoscere e tradurre un ablativo assoluto? L’ablativo assoluto è una particolare costruzione sintattica latina. Si dice “assoluto” dal momento che non ha alcun legame grammaticale con la proposizione principale. Viene tradotto con una subordinata (implicita o esplicita) che può indicare contemporaneità o anteriorità con la frase reggente a seconda del tempo del participio utilizzato. …

Clicca qui per condividere!

Sintassi del nominativo

Quali sono le regole del nominativo? Il doppio nominativo Parliamo di doppio nominativo quando in una frase è presente il predicativo del soggetto. In questo caso il verbo presente nella frase viene definito copulativo (completa il proprio significato unendo al soggetto una parte nominale). Tuo fratello sembra contento. Partendo da questa frase in italiano notiamo: …

Clicca qui per condividere!

complementi d’agente e di causa efficiente

Sapete riconoscere un complemento d’agente o di causa efficiente in una versione? complemento d’agente Il complemento d’agente indica da chi, quindi da quale persona, è stata compiuta una certa azione. Per questo motivo si trova solamente nelle frasi con il verbo al passivo. Si forma con ab + ablativo. Messes ab agricola rescintur. Le messi …

Clicca qui per condividere!

7 modi per fare una proposizione finale

Conoscete tutti i modi per fare una proposizione finale? La proposizione finale può essere costruita in diversi modi, in particolare sette. 1) Ut+ congiuntivo E’ la costruzione più nota e diffusa per rendere la subordinata finale. La proposizione viene introdotta dalla congiunzione ut che regge il verbo al modo congiuntivo. I rapporti che legano il …

Clicca qui per condividere!

proposizione interrogativa indiretta

Sapete riconoscere una proposizione interrogativa indiretta? Innanzitutto ricordate che la proposizione interrogativa indiretta è una subordinata complementare diretta. Ma cosa significa esattamente? Significa che la trovate sempre retta da verbi che indicano domanda o dubbio ed è introdotta da pronomi, aggettivi o avverbi interrogativi come quid, quo, quando (questi introducono anche le proposizioni interrogative dirette). …

Clicca qui per condividere!

Complemento di causa

Come si rende il complemento di causa in latino? In italiano per esprimere perché è avvenuta una determinata azione viene utilizzato il complemento di causa. Nell’analisi logica infatti il complemento di causa rappresenta quella parte della frase che risponde alla domanda “perchè? A causa di che cosa?”. In latino esistono due modi per rendere il …

Clicca qui per condividere!

Cum narrativo

Che cos’è il cum narrativo? Il cum narrativo è una struttura sintattica composta dalla congiunzione cum (che introduce la subordinata) e dal verbo al modo congiuntivo. Il tempo del congiuntivo è correlato al verbo della reggente secondo le regole della consecutio temporum. Esso si può rendere in maniera implicita con il gerundio (presente o passato) …

Clicca qui per condividere!