Greco

Clipnotes - Appunti e videolezioni

Usi di ἄν

Quali sono i valori e gli usi di ἄν? La particella in questione è una delle particelle greche più importanti e può avere diversi valori: per comprenderne gli usi è necessario fare attenzione al tipo di proposizione in cui la particella è collocata e al modo verbale che accompagna. ἄν + ottativo Con l’ottativo ἄν …

Clicca qui per condividere!

Valori di ὡς

Quali sono i valori e gli usi di ὡς? La particella in questione è sicuramente una delle particelle greche più frequenti e presenta moltissimi valori: essa può essere preposizione, avverbio o congiunzione, pertanto sarà utile fare chiarezza sui suoi valori. Preposizione Come preposizione (ὡς + accusativo) ὡς è usato solo con nomi di persona per …

Clicca qui per condividere!

Apofonia

Che cos’è l’apofonia? L’apofonia, detta anche alternanza vocalica o gradazione vocalica, è uno dei fenomeni fonetici più importanti in greco antico ed è presente in tutte le antiche lingue indoeuropee. Anche l’italiano, soprattutto nella coniugazione verbale, ha ereditato dal latino quell’apofonia che il latino a sua volta ha ereditato dall’indoeuropeo (ad esempio faccio/feci; devo/dobbiamo ecc.). …

Clicca qui per condividere!

Articolo

Esiste l’articolo determinativo in greco? Se sì, come si presenta la sua declinazione? La lingua greca, a differenza di quella latina, presenta l’articolo determinativo per i tre generi maschile, femminile e neutro: ὁ, ἡ, τό. Esso ha lo stesso valore dell’articolo determinativo italiano e questo è lo schema della declinazione: Il nominativo maschile e femminile …

Clicca qui per condividere!

Declinazione

Come vengono trasmesse le informazioni riguardanti le categorie grammaticali in greco? La declinazione è la flessione dell’articolo, del sostantivo, dell’aggettivo e del pronome. Per quanto riguarda i sostantivi, in greco si distinguono tre declinazioni: la prima declinazione, comprendente i temi in -α e -α- è la vocale tematica che si trova tra la radice e …

Clicca qui per condividere!

Struttura della parola: tema e desinenza

Qual è la struttura delle parole in greco? Il greco, come tutte le lingue indoeuropee, è una lingua flessiva e questo significa che quasi tutti le parole, eccetto quelle invariabili, presentano una struttura interna abbastanza complessa e sono costituite tendenzialmente da un tema e da elementi terminali (desinenze o terminazioni) ai quali è affidato il …

Clicca qui per condividere!

Leggi dell’accento in greco

Come vengono regolate la posizione e la natura dell’accento in greco? La posizione e la natura dell’accento in greco sono regolate da 5 leggi molto importanti. Legge di limitazione o del trisillabismo L’accento di una parola non può risalire oltre la terzultima sillaba se è acuto, oltre la penultima se è circonflesso. La sillaba che …

Clicca qui per condividere!

I segni diacritici

Che cosa sono i segni diacritici? I segni diacritici (dal greco “διακριτικός”, cioè “atto a distinguere, distintivo”) sono segni grafici che rendono più chiara la pronuncia di una lettera o di una parola. Essi sono: lo spirito, l’accento, l’apostrofo, la coronide e la dieresi. Spirito Ogni parola greca che inizia per vocale o per dittongo …

Clicca qui per condividere!